Ott15

Il metallo composto al 99,99% di aria rivoluzionerà il settore aerospaziale

schermata-2015-10-12-alle-17-22-28-69a8f06739c10500bca8a5b9b68c11931“IL MATERIALE  più leggero del mondo” è stato sviluppato da Boeing e in futuro potrà essere impiegato in ogni campo. Si tratta di un microreticolo metallico composto per il 99,99% di aria. “E’  una struttura 3D a cella aperta di polimero che può essere paragonata alla struttura delle ossa”, spiega nel video di presentazione Sophia Yang degli HRL Laboraties. “La parte esterna è rigida mentre quella interna per lo più cava”. Sviluppato dalla Boeing, è considerato dai ricercatori come uno dei materiali più leggeri e resistenti al mondo. In campo aerospaziale potrà rendere i velivoli più leggeri ed anche più efficienti sotto il profilo dei consumi. Si parla di alcuni elementi strutturali oppure interni.

Un altro esempio di impiego è legato alla sua capacità di assorbire impatti. Potenzialmente potrebbe proteggere persino un uovo dalla caduta da un palazzo e senza l’impiego di molto materiale. “Il segreto è fabbricare un reticolo di tubi vuoti interconnessi con una spessore di parete 1000 volte più sottile di un capello umano”, ha aggiunto il dottor Tobias Schaedler, che si è occupato di curare la ricerca scientifica.

Materiali “concorrenti” come aerogel o schiume metalliche hanno strutture cellulari casuali che li rendono meno propensi all’assorbimento di energia e meno resistenti. Lo studio, avviato nel 2011, è stato condotto da University of California, Irvine, HRL Laboratories e California Institute of Technology. Oggi pare che il materiale sia pronto per l’industrializzazione.