Comunicazione

nov23

Una cabina di regia nazionale per l’aerospazio

Una cabina di regia nazionale per l’aerospazio

La partecipazione il 18 novembre ad un convegno sulle prospettive della ricerca, industria e innovazione aerospaziale in Italia nell’ambito del Salone Aerospace & Defense Meetings ha fornito al presidente Sergio Chiamparino l’occasione per sostenere che “per il settore dell’aeronautica e dell’aerospazio serve una cabina di regia nazionale. Se così fosse sarei anche disposto a mettere a disposizione i fondi europei del Piemonte. Le Regioni potrebbero fare un passo indietro. Può sembrare una provocazione, ma è anche una sfida”.

“Il Piemonte ha nel settore aerospaziale uno dei punti di forza dell’economia, che ha tenuto nonostante la crisi ed è uno dei pilastri del futuro – ha proseguito Chiamparino – Siamo molto interessati alla sua continuazione e siamo quindi impegnati ad investire nella ricerca”.

Al convegno “Prospettive della ricerca, industria e innovazione aerospaziale in Italia”, moderato dal giornalista scientifico Antonio Lo Campo, sono intervenuti anche il sindaco di Torino, Piero Fassino, il viceministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda (in teleconferenza) e Daniele Romiti, amministratore delegato di AugustaWestland -Finmeccanica.

La quinta edizione di Aerospace & Defense Meetings, svoltasi mercoledì 18 e giovedì 19 all’Oval Lingotto di Torino, è stata l’unica business convention internazionale in Italia per il settore ed ha ricoscontrato la presenza di grandi industrie, piccole medie imprese, università e centri di ricerca che hanno messo in mostra il proprio know-how.

All’inaugurazione, l’assessore regionale alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione, Giuseppina De Santis, ha rilevato che “la Regione guarda con molto interesse ai progetti che i grandi player nazionali e internazionali hanno in programma di realizzare sul territorio e mette a disposizione in tal senso ogni utile strumento per favorire le iniziative di sviluppo del settore. È attualmente in corso di predisposizione anche un protocollo d’intesa con l’Agenzia spaziale italiana per il coordinamento delle rispettive azioni a livello italiano e saremo impegnati attivamente nel programma strategico multi regionale Space economy. Il Piemonte, che in questi anni attraverso la piattaforma tecnologica dell’aerospazio ha investito molto sul tema dei droni, continuerà con la nuova programmazione dei fondi europei a supportare le azioni innovative più efficaci”.

Alla cerimonia di apertura hanno partecipato anche il presidente Camera di commercio di Torino, Vincenzo Ilotte; l’assessore allo Sviluppo e innovazione della Città di Torino, Enzo La Volta; il presidente del Comitato Distretto Aerospaziale Piemonte; Tommaso Dealessandri; il Coordinatore Settore Aerospaziale Aiad, Maurizio Madiai, con Giuseppe Oliva di Ice, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, ed il direttore generale Abe Bci Aerospace, Stephan Castet.Guarda il video

L’evento, i cui sponsor principali sono stati Camera di commercio di Torino e Regione Piemonte, è rientrato nell’ambito di Torino Piemonte Aerospace, Piemonte Major Appliances e Piemonte Naval technology, progetti integrati di filiera gestiti dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico di Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte e delle Camere di commercio del Piemonte e Valle d’Aosta. Ag organizzarlo sono stati Abe Bci Aerospace, leader mondiale nell’organizzazione di incontri d’affari per il settore aerospazio e difesa, con la collaborazione di Ceipiemonte e di Ice, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e con il supporto del Comitato Distretto Aerospaziale Piemonte e Aiad (Federazione aziende italiane per l’aerospazio, la difesa e la sicurezza).

La convention all’Oval ha ospitato inoltre le ultime due giornate del XXIII Congresso dell’Aidaa, Associazione italiana d’aeronautica e astronautica, con tecnici e ingegneri di tutto il mondo.